Il muscolo scheletrico è costituito da unità funzionali, le “unità motorie” (UM), ciascuna composta da un motoneurone, il cui corpo cellulare è localizzato nel sistema nervoso centrale (SNC), dal suo assone e dalle fibre muscolari da questo innervate. Il motoneurone trasporta segnali di origine centrale (corteccia motoria) al muscolo. Questo segnale è poi trasmesso dal terminale nervoso alla fibrocellula muscolare, mediante una sinapsi chimica colinergica, la placca motrice.

Le variazioni di potenziale delle unità motorie di un muscolo costituiscono l’attività elettrica, che si manifesta quando questo passa da uno stato di rilassamento a una fase di contrazione. L’EMGs permette di registrare questa attività, analizzando nel dettaglio la masticazione e l’occlusione dentale.


Tale metodica è diventata molto affidabile e utilizzata nella pratica clinica, sia in ambito diagnostico sia nella gestione dei piani di trattamento delle varie fasi operative di:

  • Riabilitazioni occlusali su dentatura naturale e su impianti;
  • Gestione dei casi disfunzionali;
  • Follow-up di percorsi terapeutici ortodontici;
  • Protocolli di monitoraggio nelle prestazione canore.

Comments are closed.